Per riscoprire, rivalutare e diffondere l'arte e la cultura del merletto in tutte le sue forme

I percorsi del filo

manifestoSuperare la forma, spezzare i recinti dello spazio e del tempo che limitano la natura umana, infrangere le regole cristallizzate e andare oltre, alla ricerca di nuovi orizzonti espressivi: tutto questo è il nuovo merletto. 

Dalle imponenti opere di fiber art di Fulvia Lorenzutti e Beatrice Colabianchi alle raffinate interpretazioni di Mia Dvorak e di Iolanda Ottavi, la mostra ha proposto una panoramica delle tendenze contemporanee dell'arte del merletto. Un nuovo merletto, lontano dagli schemi e dall'immaginario della tradizione che gioca con le tecniche, i materiali e le dimensioni, dal tombolo al macramé, dalle gemme ai materiali di riciclo, dal piccolo al monumentale. Un'arte antica e tipicamente femminile che si rinnova: i fili diventano una metafora della vita, della memoria e dell'anima, le donne che li intrecciano segnano un percorso ideale per altre donne, all'insegna del rifiuto degli stereotipi e della rivendicazione orgogliosa della propria identità, in un cammino di emancipazione e di speranza.
Ha affiancato le opere di Beatrice Colabianchi, Mia Dvorak, Fulvia Lorenzutti, Iolanda Ottavi la creazione collettiva realizzata dalle donne dell'Istituto per la Promozione del Merletto, che ha curato la mostra.

2018  Associazione Merletto Italiano  globbersthemes joomla templates
logotype
Associazione Merletto Italiano